Laboratorio di Musica
Attraverso una narrazione mitica i bambini “incontrano” il suono, occasione per ascoltare in modo totalmente nuovo il mondo e soprattutto la natura che li circonda. Interagendo con il paesaggio sonoro, sviluppano le proprie capacità cognitive e relazionali, imparano a percepire, ascoltare, ricercare e discriminare i suoni all’interno di contesti di apprendimento significativi, ma soprattutto accrescono la fiducia nelle proprie potenzialità. Maria Montessori sosteneva infatti che educare l’essere umano, in ognuno dei periodi sensitivi, significa aiutarlo ad esprimere tutte le potenzialità di cui dispone dalla nascita, aiutare il lavoro che la natura stessa svolge in ciascun periodo evolutivo per raggiungere il suo fine. 
Il Centro attraverso gli strumenti ricostruiti in laboratorio, come fischietti, flauti, ance, archi, trombe e conchiglie, offre ai bambini la possibilità di riprodurre suoni, ipotesi musicali e danze, in un’ un’atmosfera emotivamente coinvolgente.

Laboratorio di Pirotecnologia: l’accensione del fuoco
I bambini, esattamente come gli uomini del passato, esplorano continuamente la realtà e imparano a riflettere sulle proprie esperienze, descrivendole e rappresentandole. La curiosità e le domande sui fenomeni naturali, su se stessi, sugli organismi viventi e su storie e fiabe, possono cominciare a trovare risposte guardando con occhi nuovi i fatti del mondo, cercando di capire come e quando succedono, intervenendo per cambiarli e sperimentando gli effetti dei cambiamenti.
Il fuoco è stato sicuramente per gli uomini del passato la più grande risposta ai loro bisogni e alle loro esigenze, migliorando il rapporto con loro stessi e permettendo di creare un rapporto con gli altri attraverso discorsi e parole.
I bambini saranno coinvolti nella magica esperienza dell’accensione del fuoco con lo sfregamento di pietre.

Laboratorio di Arte
I bambini esprimono pensieri ed emozioni attraverso l’immaginazione e la creatività:
simboli, segni e impronte lasciate dagli uomini del passato sono i primi codici di comunicazione e i primi elementi di conoscenza del mondo primordiale, il mezzo più diretto per esprimersi in modo personale, creativo e sempre più articolato.
In questo laboratorio il bambino, dopo aver osservato i colori e i materiali che la natura gli mette a disposizione, è chiamato a dar libero sfogo alla propria immaginazione e creatività artistica i cui segni significanti, prodotto di un processo creativo libero e non condizionato, diventano immediata forma di comunicazione emozionale pura.

Laboratorio di Scrittura Antica
Laboratorio vivamente consigliato per i bimbi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia che approfondendo n la conoscenza delle lettere dell’alfabeto svilupperanno più rapidamente le abilità di letto- scrittura
Dopo aver triturato il carbone con dei piccoli mortai e pestelli e aggiunto una piccola quantità d’acqua, utilizzeranno l’inchiostro così ottenuto per tracciare le lettere del loro nome servendosi di questo inchiostro del passato, il calamo.

Laboratorio di Archeometallurgia
Attraverso un suggestivo ed emozionante racconto che vedrà Vulca, l’eroe etrusco, sfoggiare le sue arti più magiche, i bambini assisteranno alla creazione di una punta di lancia in bronzo, fuso in un forno ricostruito dagli archeologi del Centro.
Essi saranno indotti all’osservazione dell’ambiente che li circonda, ponendosi domande sulle azioni svolte e sviluppando la loro curiosità.
Come sostenuto dal fondatore del Centro Antiquitates Angelo Bartoli, “la curiosità è ciò che muove il mondo, vero motore dell’apprendimento che porta il bambino a sviluppare al massimo le proprie capacità e a conquistare la conoscenza con la sua intelligenza”.
Si cercherà, inoltre, di valorizzare il momento dell’attesa che precede l’apertura delle valve che contengono l’oggetto ottenuto dal metallo incandescente colato al loro interno, facendo esprimere ai piccoli sensazioni ed emozioni.